Andria, omicidio Capogna: i figli pronti a vendicare la morte del boss

CRONACA  |  ANDRIA (BT)  -  mercoledì 19 febbraio 2020 - 09:19

I Carabinieri hanno arrestato Pietro e Valerio Capogna per detenzione illegale di armi da fuoco in concorso, con l’aggravante del metodo mafioso

di Giovanni Di Benedetto
Andria, omicidio Capogna: i figli pronti a vendicare la morte del boss

Detenzione illegale di armi da fuoco in concorso, con l’aggravante del metodo mafioso. Queste le accuse nei confronti dei fratelli Pietro e Valerio Capogna, di 43 e 27 anni, figli di Vito, assassinato il 25 luglio dello scorso anno ad Andria. Li hanno arrestati i Carabinieri che hanno eseguito due misure cautelari emesse dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Le indagini hanno accertato che i due fratelli erano in procinto di vendicare la morte del proprio genitore, con l’uso di armi anche da guerra, tra i quali un Kalashnikov, indirizzando le proprie intenzioni verso alcuni esponenti storici della criminalità organizzata andriese, in un contesto territoriale segnato anche dall’omicidio di Griner Vito avvenuto il 24 giugno 2019.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.