Fondi universitari per scopi privati, assolta una docente universitaria barese

CRONACA  |  BARI (BA)  -  martedì 21 gennaio 2020 - 19:01

Assolti Marina Calamo Specchia, suo marito e due ex ricercatori

di Redazione Norbaonline
Fondi universitari per scopi privati, assolta una docente universitaria barese

Il Tribunale di Bari ha assolto la professoressa universitaria barese Marina Calamo Specchia, docente di diritto comparato alla facolta' di Giurisprudenza dell'Universita' degli Studi di Bari, imputata con le accuse di peculato, falso e abuso d'ufficio con altre tre persone, il marito Marco Terzi e due ex ricercatrici dell'Ateneo barese,
Laura Fabiano e Pamela Martino, anche loro assolti.

L'accusa era di avere utilizzato fondi pubblici per scopi privati. Al termine di un procedimento durato circa cinque anni,
nell'ambito del quale la professoressa ha subito anche alcuni mesi di interdizione, i giudici baresi hanno ritenuto la
insussistenza dei reati contestati.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.