Bari, la mafia allunga la mano sul porto: 24 arresti

CRONACA  |  BARI (BA)  -  martedì 14 gennaio 2020 - 17:51

Venti anni di carcere al nipote del capoclan, Filippo Capriati

di Redazione Norbaonline
Bari, la mafia allunga la mano sul porto: 24 arresti

Il Gup del Tribunale di Bari ha condannato 24 persone vicine al clan Capriati alla detenzione in carcere, con pene che vanno dai 4 mesi ai 20 anni.Le accuse sono numerose e spaziano dall'associazione mafiosa, traffico e spaccio di droga, aggravati dal metodo mafioso e dall'uso delle armi, porto e detenzione di armi da guerra, per finire alle estorsioni aggravate dal metodo mafioso e continuate. Le indagini della Dda hanno accertato che il clan Capriati aveva preso il controllo del servizi di viabilità all'interno della zona porto. Alcune delle condanne piu' elevate sono state inflitte agli esponenti piu' pericolosi tra cui Filippo Capriati, nipote dello storico capo clan Antonio, e al pregiudicato Gaetano Lorusso. Condanna a 16 anni per i pregiudicati Michele Arciuli (40 anni) e Pasquale Panza, a 14 anni per Pietro Capriati, fratello di Filippo, a 12 anni per Salvatore D'Alterio.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.