Valenzano: corniciaio ucciso nel 2014, la Cassazione conferma l'assoluzione del suocero

CRONACA  |  VALENZANO (BA)  -  sabato 14 dicembre 2019 - 10:50

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura generale contro la sentenza di assoluzione della Corte di Assise di Appello di Bari

di Redazione Norbaonline
Valenzano: corniciaio ucciso nel 2014, la Cassazione conferma l

E' definitiva l'assoluzione del 73enne Rocco Lagioia dall'accusa di aver ucciso il genero, il corniciaio 38enne di Valenzano (Bari), ex testimone di giustizia, Alessandro Leopardi, ammazzato nell'ottobre 2014 e il cui corpo fu ritrovato alcuni giorni dopo la scomparsa carbonizzato e ridotto in frammenti.

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura generale contro la sentenza di
assoluzione della Corte di Assise di Appello di Bari. Nell'ottobre 2018 i giudici dell'appello avevano ribaltato la decisione della Corte di Assise che in primo grado, nell'ottobre 2017, aveva condannato Lagioia alla pena di 16 anni di reclusione per i reati di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Lagioia fu arrestato un mese dopo il delitto e ha trascorso 3 anni in carcere e poi uno ai domiciliari fino alla sentenza di
assoluzione di un anno fa "per non aver commesso il fatto".

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.