Bari, uccise pusher per droga non pagata: condannato 43enne

CRONACA  |  BARI (BA)  -  mercoledì 13 novembre 2019 - 17:43

L'uomo è imputato per l'omicidio preterintenzionale di Cosimo Vessio, avvenuto nel quartiere Enziteto di Bari il 15 aprile 2014

di Redazione Norbaonline
Bari, uccise pusher per droga non pagata: condannato 43enne

Il giudice del Tribunale di Bari ha condannato a dieci anni di reclusione Francesco LAmbiase, pregiudicato di 43 anni vicino al clan Strisciuglio. L'uomo è imputato per l'omicidio preterintenzionale di Cosimo Vessio, avvenuto nel
quartiere Enziteto di Bari il 15 aprile 2014. La sentenza e' stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito
abbreviato. Il giudice ha riconosciuto la contestata aggravante mafiosa per aver favorito il clan Strisciuglio. Le indagini hanno confermato che Lambiase uccise Vessio con un colpo di pistola calibro 40, esploso da distanza ravvicinata, che gli recise l'arteria femorale sinistra, dopo il rifiuto della vittima di proseguire nell'attivita' di spaccio di sostanze stupefacenti e di saldare un debito di 800 euro.

 

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.