Inchiesta corruzione a Potenza, confermati i domiciliari per due delle tre persone coinvolte

CRONACA  |  POTENZA (PZ)  -  venerdì 8 novembre 2019 - 18:29

Per Biagio Di Lascio, i domiciliari sono stati invece revocati

di Alessandro Boccia
Inchiesta corruzione a Potenza, confermati i domiciliari per due delle tre persone coinvolte

Confermate dal Tribunale del riesame di Potenza le misure della custodia cautelare ai domiciliari per due delle tre persone coinvolte a vario titolo nell'inchiesta della Procura del capoluogo lucano su presunte mazzette, corruzione in atti giudiziari e traffico di influenze illecite, revocandola invece per un terzo indagato. In particolare il Riesame ha confermato i domiciliari per l'avvocato Raffaele Mario De Bonis e per il luogotenente della Guardia di Finanza Paolo D'Apolito. Per Biagio Di Lascio, componente dello staff dell'ex governatore Marcello Pittella, i domiciliari sono stati invece revocati: i giudici hanno anche revocato il sequestro di pc e cellulari a una dirigente di banca.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.