Apricena, capannone agricolo devastato da incendio

CRONACA  |  APRICENA (FG)  -  domenica 22 settembre 2019 - 09:29

Le fiamme hanno avvolto la fabbrica della 'Bio Orto', che si trova lungo la Pedegarganica

di Pietro Loffredo
Apricena, capannone agricolo devastato da incendio

Un incendio di vaste proporzioni ha distrutto la notte scorsa tra sabato e domenica un capannone agricolo alla periferia di Apricena. Le fiamme hanno avvolto la fabbrica della ‘Bio Orto’ in località posta dei colli, lungo la pedegarganica, ad un paio di chilometri dal centro abitato. Il rogo e' divampato nella tarda serata di ieri, ed ha impegnato nelle operazioni di spegnimento numerose squadre dei vigili del fuoco. In fumo molto materiale plastico, numerose sacche di concimi e mezzi meccanici utilizzati per la produzione. Sull’accaduto indagano i carabinieri, che stanno visionando i filmati dei sistemi di video sorveglianza della zona. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici dell’Arpa. Secondo i vigili del fuoco il rogo sarebbe stato causato da uncortocircuito nella zona del parcheggio dei mezzi. La situazione sara’ piu’ chiara dopo la bonifica dell’area. Nessun ferito, ma i danni sono davvero ingenti. L’azienda della famiglia passalacqua - scrive il sindaco antonio potenza su fb – e’ una tre le aziende "piu' importanti del nostro territorio che produce ed esporta in tutto il mondo. Un'azienda storica della nostra citta', in ginocchio centinaia di persone che lavorano li' ogni giorno, chissa' da domani cosa faranno".

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.