Mafia Gargano: due anni fa la strage a san Marco in Lamis

  |  SAN MARCO IN LAMIS (FG)  -  venerdì 9 agosto 2019 - 12:00

Sono stati ricordati i due fratelli uccisi per sbaglio e solo perché in quel momento stavano controllando i loro terreni

di Redazione Norbaonline
Mafia Gargano: due anni fa la strage a san Marco in Lamis

Sono stati ricordati oggi Luigi e Aurelio Luciani, i due fratelli di San Marco in Lamis uccisi esattamente due anni fa dalla mafia nel corso della strage in cui furono assassinati anche il bosso Mario Luciano Romito, obiettivo dei killer e il
cognato Matteo De Palma. I due fratelli furono uccisi per sbaglio e solo perche' in quel momento stavano controllando i loro terreni. Oggi, a due anni da quell'omicidio Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie ha organizzato una giornata di memoria e di confronto. Alle 8 di oggi c'e' stato un momento di riflessione e commemorazione presso la stele innalzata nella vecchia stazione di San Marco in Lamis, luogo in cui e' avvenuta la strage, dove ci sono stati interventi delle istituzioni, dei familiari e don Luigi Ciotti, presidente di Libera. "Non bisogna piu' - ha detto nel corso del suo intervento Arcangela Petrucci moglie di Luigi Luciani, aver paura. Io non smettero' mai di ricordare che qui a terra la mattina del 9 agosto 2017 invece di Luigi e Aurelio poteva esserci chiunque. Finche' continuiamo a nasconderci, a far finta di niente, ognuno di noi e' potenzialmente in pericolo. Ormai e' chiaro: la mafia, ha concluso la donna, non guarda in faccia a nessuno".Le manifestazioni proseguiranno nel pomeriggio alle 18.30 nella chiesa della Santissima Annunziata, l'arcivescovo della Diocesi di Foggia-Bovino, Monsignor Vincenzo Pelvi, presiedera' la celebrazione eucaristica in ricordo dei fratelli Luciani. A seguire, dalle 20, in Piazza Madonna delle Grazie, all'interno della rassegna "Pagine d'Autore" curata dall'associazione cuoriAperti, si terra' la presentazione del libro "Ti mangio il cuore" alla presenzadell'autore Giuliano Foschini, con un momento conclusivo a cura del presidio di Libera di San Marco in Lamis. "Questa intensa giornata, hanno evidenziato i promotori di Libera, e' necessaria per continuare a tenere accesa la memoria dei Luciani e per rilanciare l'impegno sul territorio, gia' sfociato lo scorso inverno nella costituzione del presidio cittadino intitolato ai due fratelli. Sara' anche un modo per essere accanto ai familiari delle vittime nella richiesta diverita' e giustizia. Tale volonta' e' emersa chiaramente gia' nel momento in cui Libera si e' costituita parte civile al processo Caterino. Al contempo, pero', occorre continuare a coinvolgere la comunita' locale e a lavorare con essa per uncambiamento importante in un territorio, come quello del Gargano, che sta vivendo una grande fase di transizione".

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.