Lecce, braccianti senza paga scioperano e chiamano i carabinieri

CRONACA  |  LECCE (LE)  -  martedì 6 agosto 2019 - 21:15

Dopo lo sciopero, i lavoratori hanno chiesto aiuto ai militari spiegando di non avere percepito le spettanze del mese di luglio

di Redazione Norbaonline
Lecce,  braccianti senza paga scioperano e chiamano i carabinieri

Circa trenta braccianti immigrati hanno dato vita ad una protesta incrociando le braccia per rivendicare le paghe non corrisposte dal datore di lavoro e facendo intervenire i carabinieri. E' accaduto nelle campagne di Lequile (Le), dove il 3 agosto scorso la task force anti caporalato istituita presso dal comando provinciale dei carabinieri di Lecce e formata dai carabinieri del Nucleo tutela del lavoro di Napoli e dai funzionari dell'Ispettorato territoriale del lavoro, ha denunciato due persone durante un controllo. In quella occasione era stato accertato che i braccianti lavoravano fino ad 11 ore al giorno nella raccolta di pomodori e venivano pagati a cottimo percependo un euro a cassetta. Le denunce hanno interessato il datore di lavoro e un procacciatore di manodopera. Dopo lo sciopero i lavoratori hanno chiesto aiuto ai militari spiegando di non avere percepito le spettanze del mese di luglio.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.