La famiglia del generale Guidi ottiene la riapertura delle indagini

CRONACA  |  POTENZA (PZ)  -  venerdì 19 luglio 2019 - 14:49

I familiari ritenevano il quadro psicologico ricostruito dai magistrati non compatibile con la personalità del generale

di Alessandro Boccia
La famiglia del generale Guidi ottiene la riapertura delle indagini

Novità nell’inchiesta sulla morte di Guido Conti, l'ex generale dei carabinieri-forestali di 58 anni trovato senza vita, con un colpo di pistola alla tempia, il 17 novembre del 2017 sul monte Morrone in Abruzzo, a pochi giorni dalla rinuncia da parte dell’alto ufficiale dell’incarico sul sito estrattivo di Tempa Rossa in Basilicata della Total, alle dipendenze della quale si era trasferito dopo aver lasciato in anticipo l’Arma. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sulmona, Marco Billi, ha disposto ieri la riapertura dell'inchiesta sulla morte. A chiedere di non archiviare l'indagine come semplice suicidio, come aveva fatto invece la procura, era stata la famiglia che aveva avanzato dubbi sulle conclusioni degli inquirenti, ritenendo il quadro psicologico ricostruito dai magistrati non compatibile con la personalità del generale

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.