Bari, Anas risarcisce famiglia morto su Ss16 dopo 12 anni

CRONACA  |  BARI (BA)  -  sabato 13 luglio 2019 - 16:15

La perizia ha accertato la responsabilita' della ditta nella messa in sicurezza del guard rail

di Redazione Norbaonline
Bari, Anas risarcisce famiglia morto su Ss16 dopo 12 anni

Dopo 12 anni l'Anas risarcirà la famiglia di un motociclista che perse la vita ai 'curvoni' della Ss 16 all'altezza di Palese. L'incidente mortale avvenne nella tarda serata dell'8 aprile 2007. Il motociclista era sulla carreggiata destra in direzione sud quando, ad elevata velocita', otre i limiti consentiti, "aggancio'" la parte sporgente del guardrail metallico che gli trapasso' il corpo. La famiglia decise, nell'aprile 2013, assistita dagli avvocati Ettore Gorini e Giammichele Lorusso, di citare in giudizio l'Anas al Tribunale civile di Roma, in quanto la perizia tecnica disposta dal giudice ha accertato che "se ci fosse stata continuita' tra le due barriere - si legge nel referto - la perdita di controllo della moto sarebbe stata contenuta e la moto ed il conducente non sarebbero rovinati su nessuna sporgenza, indipendentemente dalla velocita'".

 

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.