Vino adulterato, 11 arresti tra Brindisi e Lecce

  |  BRINDISI (BR)  -  giovedì 11 luglio 2019 - 08:45

Mettevano in atto un processo illecito per aumentare la produzione del vino e farlo diventare doc

di Antonio Procacci
Vino adulterato, 11 arresti tra Brindisi e Lecce

11 arresti e 6 aziende vinicole sequestrate nell'ambito di una vasta operazione per contrastare la vendita di vino adulterato. "Ghost wine" il nome data all'indagine, condotta dal nas di lecce in collaborazione con il gruppo carabinieri per la tutela della salute di Napoli, e l'ispettorato centrale repressione frodi. Sequestrati complessivamente 30 milioni di prodotto. Gli imprenditori coinvolti sono per la maggior parte delle provincia di Brindisi e Lecce. Pare siano a capo di aziende molto conosciute. Tra gli arresti anche il dipendente di un istituto di controllo. Sono accusati di adulterazione, sofisticazione, di aver messo in atto un processo illecito per aumentare la produzione del vino e farlo diventare doc.
I provvedimenti, richiesti dai sostituti procuratori Donatina Buffelli ed Elsa Valeria Mignone, sono firmati dal gip Michele Toriello.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.