Dare del fascista non è reato

  |  0 ()  -  mercoledì 12 giugno 2019 - 22:30

Il Tribunale di Bari archivia indagine per vilipendio ai danni di Matteo Salvini

di Antonio Maiellaro
Dare del fascista non  reato

Dare del fascista al leader di un partito o di un movimento, in occasione o comunque alla vigilia di un comizio elettorale, non è un reato, ma costituisce una normale critica politica anche se espressa in toni aspri. Condividendo l'impostazione della procura, il gip del tribunale di Bari ha archiviato l'indagine per vilipendio ai danni di Matteo Salvini, ministro dell'interno e leader della lega. La procura, peraltro, non aveva convalidato il sequestro di due striscioni operato dalle forze dell'ordine in occasione del comizio che salvini tenne a gioia del colle il 21 maggio. Le frasi riportate, ha sottolineato il gip, erano dirette alla persona di salvini ed al partito di cui e' segretario, e non all'istituzione che rappresenta.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.