Taranto, in lacrime chiede di rivedere i figli

  |  TARANTO (TA)  -  mercoledì 10 ottobre 2018 - 21:40

In ospedale ci sono la mamma e il fratello che avrebbe chiesto di vedere la sorellina. Entrambi sono supportati dagli psicologi

di Maurizio Marangelli
Taranto, in lacrime chiede di rivedere i figli

L'uomo che a Taranto domenica scorsa ha tentato di uccidere i suoi due figli, nell'interrogatorio in carcere davanti al gip avrebbe pronunciato solo poche parole chiedendo in lacrime al giudice Paola Incalza di poter rivedere i due figli. Per il resto, il 49enne, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L'indagato, per il quale è stato convalidato l'arresto in carcere, è stato assistito dal legale di fiducia Fabio Nicola Cervellera che subito dopo l'interrogatorio di garanzia ha rinunciato al mandato. Ora dovrà nominare un altro difensore o gli sarà assegnato uno d'ufficio. Intanto la bambina di 6 anni che il padre ha scaraventato dal balcone del terzo piano continua a lottare per la vita. Nelle ultime ore e’ stata sottoposta a due delicatissimi interventi, uno alla testa e l’altro all’addome, entrambi riusciti, ma le sue condizioni restano gravissime. In ospedale ci sono la mamma e il fratello che avrebbe chiesto di vedere la sorellina. Entrambi sono supportati dagli psicologi della Asl.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.