Bomba in sala giochi ad Altamura: condannati i due imputati

  |  ALTAMURA (BA)  -  lunedì 14 maggio 2018 - 16:27

In aula durante la lettura delle sentenza era presente anche il presidente Emiliano

di Redazione Norbaonline
Bomba in sala giochi ad Altamura: condannati i due imputati

La Corte di Assise di Bari ha condannato alle pene di 30 anni e di 18 anni di reclusione i due imputati nel processo sulla morte del calciatore 27enne Domenico Martimucci, deceduto dopo quasi cinque mesi di coma per le ferite causate dall'esplosione provocata da un ordigno rudimentale piazzato il 5 marzo 2015 in una sala giochi di Altamura. In particolare il boss Mario D'Ambrosio, fratello del defunto capo clan Bartolo, ritenuto il mandante dell'attentato e attualmente in carcere, è stato condannato alla pena di 30 anni. Il 24enne incensurato Luciano Forte che accompagnò il sicario sul luogo della strage, è stato condannato alla pena di 18 anni di reclusione. Durante la lettura della sentenza, oltre a familiari e amici della vittima, era presente in aula il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.