Operazione antiterrorismo anche in Basilicata

CRONACA  |  BERNALDA (MT)  -  giovedì 29 marzo 2018 - 14:26

Perquisizioni della Digos a Bernalda

di Alessandro Boccia
Operazione antiterrorismo anche in Basilicata

Ha riguardato anche la Basilicata, ed in particolare Bernalda, la vasta operazione della procura di Roma che ha portato all’arresto di cinque persone perché collegate alla rete di contatti di Anis Amri, il terrorista di Berlino, ucciso a Sesto San Giovanni. In particolare nella cittadina materana sono state eseguite perquisizioni da parte della Digos che non hanno però portato ad alcun arresto. L’operazione della Polizia è iniziata questa mattina presto tra Roma e Latina, su ordine del gip Costantino De Robbio. Cinque le ordinanze di custodia cautelare notificate al palestinese Abdel Salem Napulsi, già detenuto nel carcere di Rebibbia, e a quattro tunisini residenti a Napoli e nel casertano. L'indagine è nata dall'analisi dei tabulati del cellulare di Amri, l'attentatore che il 19 dicembre del 2016 ha fatto dodici morti piombando con un camion sul mercatino di Natale a Breitscheidplatz. Amri è stato poi ucciso tre giorni dopo in Lombardia, da due poliziotti. Nei mesi successivi il Viminale ha espulso tre stranieri a lui collegati. E ora, questi nuovi arresti, hanno evidenziato quanto la rete fosse ramificata. Napulsi, 38 anni, è accusato di terrorismo perché si è auto addestrato su Internet. Studiava l’uso di armi sofisticate, lanciarazzi , e come modificarle.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.