ECONOMIA   -  venerdì 13 aprile 2018 - 17:13

Ilva: governo Lussemburgo contro vendita impianto ArcelorMittal

L’operazione sarebbe necessaria per avere via libera Ue all’acquisizione dell’Ilva

di Redazione Norbaonline
Ilva: governo Lussemburgo contro vendita impianto ArcelorMittal

Il governo del Lussemburgo è sceso oggi in campo contro la cessione dell'impianto siderurgico di Dudelange, in Lussemburgo, controllato da ArcelorMittal, un'operazione che farebbe parte delle dismissioni necessarie per ottenere il via libera della Commissione Ue all'acquisizione dell'Ilva da parte del colosso della siderurgia. Lo ha reso noto il vicepremier lussemburghese Etienne Schneider facendo insorgere nuove, possibili, complicazioni in vista sulla strada dell'acquisizione dell'Ilva da parte del gruppo ArcelorMittal.

"Chiederò che Dudelange resti ad ArcelorMittal. Disapprovo l'eventuale cessione dell'impianto di Dudelange a un acquirente sconosciuto”, ha detto Schneider, “al solo fine di rispondere alle preoccupazioni della Commissione europea" per il rafforzamento della posizione di mercato di ArcelorMittal (e quindi del regolamento Ue sulle concentrazioni) conseguente all'acquisto dell'Ilva. "Interverrò presso la direzione di ArcelorMittal e la Commissione europea affinché il sito di Dudelange resti di proprietà del gruppo". Secondo il vicepremier del Lussemburgo, "obbligando ArcelorMittal a cedere siti produttivi in Europa la Commissione agisce contro gli interessi della politica industriale Ue poiché impedisce la nascita di un vero 'campione' della siderurgia europea in grado di competere sul mercato mondiale. Il progetto di acquisizione dell'Ilva da parte di ArcelorMittal e le sue ripercussioni ancora sconosciute per il Lussemburgo”, ha osservato ancora il vicepremier, “confermano la necessità di una politica di sviluppo industriale permanente".





Tag: ilva, lussemburgo, arcelor mittal

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv