CRONACA   BARI (BA)  -  martedì 5 dicembre 2017 - 19:42

Bari: tangenti case popolari, Arca revoca mandato a dg arrestato

“Necessaria un'immediata verifica amministrativa interna”

di Redazione Norbaonline
Bari: tangenti case popolari, Arca revoca mandato a dg arrestato

L'amministratore Unico di Arca Puglia, Giuseppe Zichella, ha revocato l'incarico di direttore generale a Sabino Lupelli, arrestato oggi con l'accusa di corruzione. "Le notizie di ipotesi di reato che investono la regolarità di alcuni appalti - si legge in una nota – richiedono un'immediata verifica amministrativa interna che sarà portata alle estreme conseguenze, anche con revoca degli affidamenti". "L'utilizzo di fondi pubblici per assicurare il bene casa ai cittadini meno abbienti”, continua Zichella, “rende intollerabile l'esistenza di casi di violazione della legge che possano avere avuto ripercussioni sui cittadini attraverso una riduzione quantitativa e qualitativa dei beni e servizi resi all'utenza". L'amministratore unico annuncia, quindi, che "l'Arca Puglia
centrale si costituirà parte offesa nel giudizio e, se saranno accertati illeciti, chiederà un equo risarcimento danni per conto dei cittadini baresi assegnatari di alloggi di Edilizia residenziale pubblica".

"Ho preso atto e ho condiviso la decisione dell'amministratore unico di Arca Puglia centrale Giuseppe Zichella di revocare l'incarico al direttore generale. Anche la Regione Puglia si costituirà parte civile nell'eventuale processo penale", ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano"In questo modo", ha aggiunto il governatore, "seguiremo con grande attenzione i risultati delle indagini adottando tutte quelle misure che saranno ritenute necessarie per evitare che fatti analoghi possano ripetersi in futuro, fermo restando che si tratta di episodi avvenuti precedentemente alla nomina dell'amministratore unico Zichella". 





Tag: tangenti, case popolari, lupelli

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv