CRONACA   FOGGIA (FG)  -  lunedì 13 novembre 2017 - 17:49

Foggia, Biancofore resta ai domiciliari

L'imprenditore è stato arrestato per presunta corruzione ai danni del sindaco di Cerignola

di Redazione Norbaonline
Foggia, Biancofore resta ai domiciliari

Resta ai domiciliari Gerardo Biancofiore il presidente provinciale e regionale dell'Ance, arrestato nell'ambito dell'inchiesta della procura di Foggia sulla presunta corruzione ai danni del sindaco di Cerignola Franco Metta che, a dicembre dello scorso anno, aveva ricevuto, da un altro imprenditore foggiano, un pacco di biscotti al cui interno vi erano 20 mila euro. Lo ha deciso il gip del
tribunale di Foggia che ha rigettato la richiesta di scarcerazione presentata dai legali dell'imprenditore. Il 7 dicembre, come hanno spiegato gli inquirenti e come aveva denunciato all'epoca dei fatti Metta, un imprenditore foggiano, indagato nell'inchiesta, si sarebbe presentato nell'ufficio del sindaco di Cerignola con una "busta natalizia tutta colorata ed ornata di candele e babbi natale. Dentro una confezione di biscotti". Quando il sindaco ha aperto il pacco con l'obiettivo di offrire i biscotti alla sua segretaria e ad
altri dipendenti comunali che erano nel suo ufficio la sorpresa: la scatola non conteneva dolci bensi' 20mila euro, in due pacchi da 10mila ciascuno. Secondo la tesi dell'accusa quel denaro serviva per favorire un progetto per l'ampliamento del sesto lotto dell'impianto della Sia di Cerignola a cui erano interessati Biancofiore e l'altro imprenditore.





Tag: corruzione, biancofiore, inchiesta

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv