ATTUALITÀ   -  domenica 16 luglio 2017 - 17:40

Troppe meduse nel Mediterraneo

Proliferano anche a causa del riscaldamento globale del pianeta

di Alessio Casulli
Troppe meduse nel Mediterraneo

Si chiama "Occhio di medusa" il progetto ideato dall'università del Salento, in collaborazione con l'associazione Marevivo, che illustra risultati incredibili in merito alla proliferazione delle meduse nei nostri mari, in particolar modo nel Mediterraneo. Stando ai risultati di questo studio, c'è stata una vera e propria esplosione di avvistamenti, aumentati di almeno dieci volte nel giro di sei anni. Si è passati dai circa 300 avvistamenti del 2009, agli oltre tremila avvistamenti del 2015. Tra i motivi di questa crescita c'è, per esempio, il riscaldamento globale che, per via dei cambiamenti climatici, porta sempre più specie tropicali nel mediterraneo, dove riescono ad adattarsi avviando il loro ciclo biologico. Ma non è da sottovalutare neppure l'eccessivo sfruttamento dei cosiddetti "stock ittici": in sostanza si pescano troppi pesci legati all'equilibrio della catena alimentare e questo provoca anche la massiccia presenza delle meduse.





Tag: meduse, mediterraneo, università del salento

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv